Dieta

Dieta Herbalife: come funziona e cosa mangiare?

Come funziona la dieta Herbalife? Fa dimagrire? Per chi è indicata e soprattutto perchè? Cosa si può mangiare? Cerchiamo di rispondere a questi ed altri quesiti riguardo al regime dietetico a base di integratori.

La dieta Herbalife è un regime alimentare basato sull’alternanza pasti leggeri pasti sostitutivi. Nasce nel 1980 da un’idea di Mark Huges, proprietario di un’azienda di integratori. Proprio su questi integratori si fonda la dieta stessa: frullati, barrette ed altri integratori proteici-vitaminici naturali, costituiscono i pasti sostituitivi della dieta. Nonostante sia in commercio già da più di vent’anni, la dieta genera ancora più interrogativi che certezze, nonostante i risultati siano più che comprovati. Dieta herbalife: come funziona e cosa mangiare?

Dieta Herbalife: funziona? Come?

Non si può dire il contrario: sostituendo uno o due pasti al giorno, è chiaro che il dimagrimento avviene. In una buona dieta non si devono saltare i pasti senza assumere un apporto calorico adeguato; la dieta Herbalife sostituisce il normale pasto con un alimento surrogato liquido o non. Negli anni la gamma di prodotti si è allargata, e ad oggi Herbalife è in grado di soddisfare tutte le esigenze e garantire risultati.

Dieta Herbalife: fa bene o fa male?

Impossibile dirlo senza conoscere nello specifico il caso che assumerà gli integratori. Chi assume Herbalife lo fa anche per migliorare le prestazioni sportive, o per agevolare la perdita di peso. Come tutte le diete se fatta in maniera drastica e senza controllo è più dannosa che benefica. I prodotti sono a base di erbe, fibre, sali minerali, cereali, frutta e spezie; le preparazioni sono in forma di frullato o di barrette, e agiscono anche su problematiche legate alla cute e alla pelle. Fatte queste dovute premesse, l’assunzione di integratori (anche se naturali come quelli di Herbalife) va sempre regolamentata da un esperto. Soprattutto se siete alle prime armi, prima di iniziare qualunque dieta consultate un medico, e poi decidete che percorso seguire.

Dieta Herbalife: cosa mangiare?

I prodotti variano dalle polveri alle barrette, passando per le tisane. I preparati proteici multigusto sono in polvere e vanno diluiti nel latte; i gusti sono davvero tanti e buoni, e vi sembrerà quasi di bere un milk shake. I preparati vanno assunti come pasti sostitutivi, per un massimo di due volte al giorno. Le barrette sono di diversa consistenza e composizione, e nascono per accontentare le esigenze di chi consuma pasti frugali fuori casa. A completare il kit di alimentazione Herbalife ci sono le tisane drenanti e tonificanti, a base di erbe e spezie. I tre prodotti vanno assunti a colazione e a cena, il pranzo è concesso normale. Ma attenzione: normale vuol dire sano, no fritti e cibi grassi che andrebbero a vanificare l’azione di Herbalife.

Le formule e i kit diponibili sono numerosi, basta scegliere il più adatto e rispettare il regime per il tempo previsto. Unire l’attività fisica all’assunzione di prodotti Herbalife hgarantisce risultati ancora migliori.

Herbalife fa dimagrire?

Si. Stiamo parlando di un sistema alimentare ridotto rispetto ad altre diete, ma equilibrando l’apporto calorico necessario con gli integratori, si ottengono risultati sani. L’importante è, come già detto, praticare anche della sana attività fisica. Questa regola è indispensabile anche e soprattutto al mantenimento dei risultati raggiunti. Una volta finito il trattamento Herbalife, bisogna mantenere comunque un certo regime alimentare. Abbiamo visto come funziona una dieta Herbalife e cosa mangiare: il sistema funziona, ma l’alimentazione va curata. Va educata. Mangiare sano deve essere una regola, non un’eccezione.

Federica Benedetti

Digital designer and brand curator con la passione per storia, funzionamento e riproduzione (a mano libera, su carta e in digitale) di tutto ciò che osservo. Prediligo il lavoro in team e sono sempre bendisposta al confronto di idee dal quale traggo ispirazione e insegnamento. Ho lavorato e lavoro da anni a contatto con il pubblico e mi auguro di poter continuare a comunicare agli altri le mie idee, non solo a parole ma con l’illustrazione, la fotomanipolazione, la post-produzione e tutte le tecniche rappresentative che approfondirò. Vorrei anche essere un ingegnere, ma questa è un'altra bio.

Articoli correlati