Salute

Fibromialgia: sintomi, cura e diagnosi

Quali sono i sintomi e le cause della fibromialgia?

La fibromialgia, detta anche fibromialgica (abbreviazione FM), è una sindrome dolorosa cronica e ancora oggi viene chiamata come “malattia fantasma” in quanto non è del tutto riconosciuta e non ci sono delle cure specifiche. Questa malattia reumatica, colpisce più frequentemente le donne tra i 35 e i 55 anni, provoca dolori in tutto il corpo soprattutto di tipo muscolari-scheletrici ed ha delle ripercussioni anche sotto il profilo cognitivo e neurologico. Sono molti infatti i sintomi che i pazienti dichiarano di avere, tra i più importanti troviamo:

  • dolori acuti e brucianti, profondi e continui;
  • dolore osseo che coinvolge anche le vertebre cervicali, vertebre dorsali e torace anteriore;
  • disturbo del sonno, di fatto il paziente fa fatica ad addormentarsi ed ha risvegli continui notturni;
  • dolori in alcuni precisi punti detti Tender Points;
  • crampi e fitte intercostali;
  • problemi intestinali e colon facilmente irritabile;
  • dolore al seno;
  • forti emicranie;
  • depressione;

Le persone inizialmente manifestano alcuni di questi malesseri e non sapendo da cosa sono dovuti cercano di aiutarsi con farmaci sintomatici. Come detto in precedenza non sono del tutto chiare neanche le cause. Si ipotizza però che ci sono diversi fattori sia interni che ambientali che possono incidere sull’insorgenza;

  • ereditarietà, quindi qualcuno che in famiglia ne soffre;
  • stress;
  • infortunio;
  • malattie infettive virali o dopo un intervento chirurgico; 
  • traumi psicologici.

Come si cura la fibromialgia?

Non ci sono farmaci specifici ma gli antidolorifici, antinfiammatori ed i cortisonici sono utili ed efficaci per alleviare e gestire il dolore. Ciò che può sicuramente aiutare è;

  •  un cambiamento dello stile di vita;
  •  sonno adeguato;
  •  attività fisiche come lo yoga, il pilates e la camminata dolce;
  •  fisioterapia;
  •  massaggi rilassanti per migliorare il sonno;
  •  l’agopuntura, una medicina alternativa dalla quale molti pazienti affermano di averne tratto grandi benefici.

Quello che possiamo dirvi è di recarsi da un reumatologo che verificherà la corretta diagnosi, sollecitando i punti del Tender Points, su entrambi i lati del corpo, la cui pressione provocherà dolore, e saprà consigliarvi sul giusto trattamento da iniziare. 

Si muore di fibromialgia?

Questa è una domanda molto ricorrente nelle persone affette da questa malattia. Possiamo affermare e rassicurare con sicurezza che non c’è nessun rischio di morte. Molto spesso le persone sono lasciate da sole ad affrontare questa loro condizione senza l’aiuto di nessuno, che li ascolti e li aiuti. Questo li porta a vivere il tutto in maniera negativa portando anche a casi di forte depressione.

Sono tante le persone che ne soffrono, non solo fisicamente ma anche psicologicamente, e che raccontano di quanto è difficile farsi credere sia dai medici che dai familiari. C’è chi dichiara di non riuscire più ad avere una vita normale perché i continui dolori in tutto il corpo impediscono di lavorare e di uscire. Anche i personaggi famosi non sono immuni da questa sindrome.

Vi postiamo qui un lungo sfogo su Instagram di Lady Gaga che soffre di fibromialgia:

“Sono sempre stata onesta circa le mie condizioni fisiche e mentali – ha scritto la cantante – ho cercato per anni di affrontarle a fondo. Quando mi sentirò più forte e più pronta racconterò la mia storia in modo approfondito e ho intenzione di farlo non solo per me stessa ma per aiutare le persone che soffrono come me. Uso la parola “soffrono” non per pietà o per attirare l’attenzione e mi spiace vedere persone che mi dicono che sono drammatica e che faccio la vittima. Chi mi conosce sa che io non sono questo.Io sono una combattente. Io uso quella parola perché il trauma e il dolore cronico hanno cambiato la mia vita e mi stanno impedendo di vivere una vita normale. E mi stanno tenendo lontano da ciò che più amo al mondo: esibirmi per i miei fan. Non vedo l’ora di tornare al più presto in tour, ma ora devo ascoltare quello che mi dicono i medici in modo da essere più forte in futuro e potermi esibire per i prossimi 60 anni. Vi amo”.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *