Fitness

Quali sono i migliori esercizi da svolgere con l’elastico

Quali esercizi svolgere con l'elastico per ottenere un corpo più tonico e sano e quali sono i migliori elastici per allenarsi

Imparare a svolgere i migliori esercizi da fare con l’elastico e averli in casa è la soluzione ideale, soprattutto in questo momento storico.

Gli elastici per l’allenamento sono chiamati anche loop bands.

Questi sono molto amati poiché sono comodi, facili da usare, hanno un costo limitato e possono essere trasportati facilmente.

Quali elastici scegliere per ottenere maggiori risultati

Affinché l’allenamento con gli elastici funzioni per ottenere i risultati desiderati è importante sfruttare al massimo il loro potenziale.

Come per qualsiasi attività fisica la regola base è la costanza, vanno quindi inseriti in una routine stabile, che preveda allenamenti almeno 3/5 volte alla settimana.

È inoltre importante svolgere gli esercizi in modo controllato e far lavorare il muscolo in ogni fase degli stessi.

Gli obiettivi dell’allenamento sono di migliorare il tono muscolare del corpo, aumentandone la massa magra e diminuendo quella grassa.

Questi risultati si possono ottenere solo scegliendo l’elastico giusto.

Noi ti consigliamo Gymmy Band il set completo, composto da 5 elastici, per eseguire workout comodamente ovunque tu voglia, a casa, al parco o in palestra.

Ogni fascia ha una diversa resistenza che permette di allenare braccia, gambe, glutei e addome in base al proprio livello di allenamento e necessità.

La resistenza di ogni band è definita dallo spessore della stessa ed è facilmente riconoscibile anche attraverso il colore.

L’elastico verde ha una resistenza che corrisponde a 2-4kg di peso, quello blu che va dai 4 ai 9 kg, il giallo che corrisponde a 9-13 kg, il rosso che arriva a 13-17 kg ed infine il nero, il più pesante che arriva fino a 22 kg.

Queste bands permettono a tutti di ottenere risultati sorprendenti, anche ai meno esperti.

Per chi è alle prime armi consigliamo di partire dall’elastico verde, il meno spesso e più leggero, man mano che aumenta il livello di allenamento si può passare alle fasce più pesanti e spesse, fino ad arrivare a quella nera.

Le Gymmy Bands sono in offerta speciale, 2 set al prezzo di uno a soli 59,90 €, per un totale di 10 elastici.

Esercizi con l’elastico, ecco i migliori

Vediamo insieme quali sono i migliori esercizi da svolgere con gli elastici, per allenare braccia, gambe dorso stimolando comunque tutto il corpo, essendo esercizi a corpo libero.

Esercizi con l’elastico per le gambe

Walking Squat

L’esercizio si esegue indossando l’elastico sulle cosce, poco sopra le ginocchia e assumendo la posizione di mezzo squat, quindi non troppo profondo.

Si inizia spostandosi lateralmente e dopo due passi ci si ferma e si scende in uno squat profondo, continuando a spingere le ginocchia verso l’esterno.

È fondamentale che la banda sia in tensione per tutta la durata dell’esercizio, mantenere il peso del corpo al centro del piede senza spostarlo sulle punte o sui talloni, e mantenere l’addome contratto per non sforzare la schiena.

Banded seated hip abduction

Mantenendo sempre l’elastico nella stessa posizione, ovvero attorno ad entrambe le gambe, poco sopra le ginocchia, ci si siede su una sedia tenendo i piedi appoggiati a terra.

Facendo scivolare i piedi verso l’esterno, si allargano le ginocchia aprendo le gambe e poi si torna nella posizione iniziale lentamente, così da mantenere il muscolo sotto sforzo.

Esercizi con le loop bands per i glutei

Glute Bridge

Anche in questo esercizio l’elastico è posto attorno alle gambe, poco sopra le ginocchia.

Si inizia sdraiandosi a terra, a pancia in su, con le braccia stese lungo i fianchi e le ginocchia piegate. È importante avere i piedi un pò distanti l’uno dall’altro, con le ginocchia che spingono verso l’esterno così da tenere la fascia in tensione.

Spingendo coi piedi a terra sul pavimento si alza il bacino verso l’alto, fino a formare una linea retta con ginocchia e spalle, ricordandosi di continuare a spingere le ginocchia verso l’esterno.

Kick back gamba flessa

Per questo esercizio bisogna mettersi a carponi, con l’elastico sempre dopo sopra le ginocchia.

Mantenendo il ginocchio flesso a 90°, si solleva una gamba dal pavimento, mentre l’altra si mantiene ferma e perpendicolare all’anca.

Si spinge col piede sollevato verso il soffitto contraendo i glutei e poi lo si riporta in basso. L’esercizio va eseguito  prima con una gamba e poi con l’altra.

Esercizi con l’elastico per le braccia

Bicipiti

Per questo esercizio serve una sedia per sedersi, poi si infila l’elastico in una gamba e lo si ferma sotto al piede.

Con la mano dello stesso lato in cui abbiamo messo l’elastico lo si afferra e si appoggia il gomito sul ginocchio.

Dal completo allungamento del braccio, mantenendo fermo il gomito,  si flette l’avambraccio sul braccio, fino a portare la mano vicino alla spalla.

Anche in questo esercizio si alterna una serie da un lato e una dall’altro a ripetizione per almeno 3/4 volte.

Tricipiti

Per svolgere questo esercizio bisogna afferrare la banda elastica con le due mani e piegare il gomito sinistro. Si porta poi il braccio destro sopra la testa, formando un angolo di 90°e si posiziona la mano sinistra davanti alla spalla sinistra.

Il lavoro del tricipite inizia quando si distende il braccio destro allungando l’elastico.

Il lavoro va ovviamente svolto con entrambe le braccia, prima uno e poi l’altro.

Workout con le loop bands per la schiena

Rematore

Il rematore con l’elastico si esegue in piedi, fermando il centro dell’elastico sotto un piede e afferrandone l’altra estremità con la mano dello stesso lato.

La posizione dei piedi è leggermente sfalsata e quello senza elastico rimane un pò più indietro rispetto all’altro.

La mano che impugna l’elastico rimane lateralmente lungo il fianco e col busto ci si inclina leggermente in avanti, mantenendo la schiena dritta e l’addome contratto.

Una volta stabilizzato il peso del corpo al centro, si porta il gomito del lato con cui si sostiene l’elastico verso l’alto, oltre la schiena.

Eseguito l’esercizio per tutte le ripetizioni, si cambia lato.

Questi sono un’ottimo esempio di esercizi che si possono svolgere con gli elastici, per ognuno di essi si consigliano dalle  12 alle 20 ripetizioni per lato, per almeno 3 serie ognuno.

Questo tipo di workout permette di allenare tutto il corpo, anche i muscoli stabilizzatori, ovvero gli addominali, e ottenere, con la costanza gli obiettivi prestabiliti.

 

Jessica Pignatelli

Laureata in Organizzazione Aziendale, appassionata di moda, sport e viaggi e incapace di fermarsi. Sempre pronta a imparare e sperimentare cose nuove, approfondendo la formazione in digital marketing consolida anche l'amore per la comunicazione e la scrittura.

Articoli correlati