Bellezza

La nostra pelle ha bisogno di probiotici: ecco i benefici

Che cosa sono i probiotici?

Dal greco “pro-bios”, a favore della vita, i probiotici sono dei microrganismi attivi, prevalentemente dei batteri, contenuti in specifici alimenti e integratori che, se assunti nelle giuste quantità, possono aiutare l’organismo, andando a rafforzare e a migliorare, principalmente, la salute della flora intestinale .

I probiotici si trovano, oltre che in appositi integratori che si possono acquistare in farmacia, anche in alimenti specifici che hanno subito un processo di fermentazione come il miso, i crauti, il tempeh, ma soprattutto nello yogurt, formaggi fermentati  e prodotti da forno derivati dal lievito madre, un prodotto fermentato appunto.

Anche detti fermenti lattici, i probiotici più comuni sono i lactobacilli e i bifidobatteri, tuttavia anche alcune forme di lieviti possono essere importanti per la salute del nostro intestino.

A cosa servono i probiotici?

I probiotici sono dunque batteri “buoni”. La loro presenza nell’intestino risulta essere fondamentale perché sembra essere ormai certo che essa porti a  una migliore qualità della flora batterica intestinale e che agisca sul sistema immunitario rendendolo più forte. Studi più recenti hanno anche dimostrato che assumere i probiotici, in giuste quantità, possa portare a un abbassamento del livello di colesterolo nel sangue. Non solo, in caso di assunzione di farmaci come gli  antibiotici, infatti,  i probiotici sembrano avere anche una funzione protettiva sull’intestino, riequilibrando la flora batterica presente al suo interno. Sembra inoltre che i probiotici siano in grado di prevenire la stitichezza. Essi sono inoltre altamente consigliati quando si intraprende un viaggio in un paese esotico durante il quale, a causa del jet-lag e delle avverse condizioni igieniche si è maggiormente esposti al rischio di soffrire di disturbi gastrointestinali.

Uno dei principali benefici di questi microrganismi, comunque,  è la capacità di scindere il lattosio, rendendo più facilmente digeribile il latte e tutti i suoi derivati.

I probiotici sono importanti anche perché aiutano l’organismo ad assumere e ad assorbire le fibre e i sali minerali, nutrienti importanti perché migliorano le funzioni intestinali.

Inoltre, i fermenti lattici vivi sono consigliati quando si iniziano nuove diete, perché attraverso una nuova alimentazione, la flora batterica dell’intestino è soggetta a un mutamento che i probiotici aiutano a rendere efficace e funzionale.

I migliori probiotici per la cura del corpo

Per quanto concerne i già citati lactobacilli, quelli più usati per la cura e manutenzione del proprio corpo sono: il Lactobacillus Acidophilus, un probiotico fondamentale che serve principalmente a favorire la digestione, ma, inoltre, akjta a tenere sotto controllo il colesterolo, l’assimilazione delle vitamine del gruppo B e di altri nutrienti  favorendl l’equilibrio della flora intestinale. Invece, il Lactobacillus Bulgaricus è un lactobacillo  in grado di produrre il bulcarican, un antibiotico naturale. Poi c’è il Lactobacillus Rhamnosus, probiotico che favorisce la produzione di acido lattico nell’intestino rendendolo meno propenso allo sviluppo di organismi patogenii. Consigliato a chi soffre di dermatite atopica ed enterocolite.

Per quanto riguarda i bifidobatteri c’è il Bifidobacterium breve, un probiotico di origine umana, utile al trattamento della diarrea, dei disturbi intestinali e della digestione in generale. Ma anche il Bifidobacterium Longum un probiotico che, seppur non significativamente presente in un intestino adulto, si ritiene impedisca, attraverso la sua produzione di acido lattico, la crescita di organismi patogeni.

Ecco tutto ciò che c’è da sapere riguardo i probiotici e i suoi benefici.

Mostra altro

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *